Foruminsegnanti.it diffida Cgil, Cisl, Uil e Snals

«Non firmate quell’accordo!»

Intesa raggiunta il 16 giugno. A scuole chiuse



 

Articolo e fotografia di Vincenzo Brancatisano

 

26 GIUGNO 2007 – Foruminsegnanti.it DIFFIDA I SINDACATI dal sottoscrivere accordi a scuole chiuse e invita i docenti a inviare lettere di protesta ai sindacati scuola di Cgil, Cisl, Uil e Snals, che si appresterebbero a perpetrare “l’ennesimo oltraggio alla democrazia sindacale”. Nei giorni scorsi, ricorda Foruminsegnanti.it, è stata raggiunta un'intesa governo-sindacati sulla scuola che Cgil, Cisl , Uil e Snals si propongono di sottoscrivere nei prossimi giorni, senza consultare i lavoratori: “Dopo il contratto del 29 maggio – si legge sul sito – ecco l' intesa sulla scuola del 16 giugno. In entrambi i casi i sindacati, che sono considerati tra i più importanti e rappresentativi, si arrogano il diritto di sottoscrivere accordi di rilevante portata che incidono profondamente sui diritti dei lavoratori e sulla fisionomia della scuola pubblica statale del prossimo futuro, senza consultare la base”. Ciò, sempre secondo Foruminsegnanti.it,  “costituisce un intollerabile e reiterato oltraggio alla democrazia sindacale, verso il quale si rende necessaria una incisiva e immediata protesta”. Indipendentemente dal merito dell’intesa, sul quale ciascuno può farsi la propria opinione soprattutto in ordine alle prospettive di superamento del precariato; della riconversione dei docenti perdenti posto (che tanti danni sta producendo agli studenti e ai precari che si vedono soffiare il posto da docenti di ruolo che non conoscono la disciplina che sono chiamati a imparare in poche ore di corsi che pure la Legge Finanziaria 2007 ha rilanciato), sull’educazione degli adulti, sul merito, ecc. ecc…, ci chiediamo: quale sarebbe stata la differenza se le scuole fossero state aperte? Per quanto possiamo osservare da qui, è abbastanza arduo immaginare folle oceaniche di docenti che protestano contro un accordo sindacale. Che gliene importa della scuola di questo Paese ai docenti, alla stragrande maggioranza dei docenti italiani? Quanti sono i professori e i maestri che partecipano alle assemblee sindacali, fuori e dentro l’orario di lavoro, che non riguardino il punteggio di montagna o l’ultimo espediente crea punti in stile homo homini lupus? Quanti docenti italiani si sono interessati delle sorti della scuola italiana – a scuole aperte – mentre la scuola italiana – a scuole aperte – stava affondando nella melma in cui oggi si ritrova? 

 

 

Altre notizie

 

 Scrivi al sito

 

Su www.vincenzobrancatisano.it

 

Corsi serali allo sbaraglio

 

Google

TORNA SU

 

Altre notizie

Old news

Scrivi al sito

 

Su www.vincenzobrancatisano.it